IL diodo Led

Il diodo Led

Abbiamo già parlato in precedenza di questo componente (questa la pagina) ora vi illustrerò come controllarlo.

Partiamo col sapere che un diodo led (Light Emitting Diode)  può essere alimentato sia a tensione continua che alternata, bisogna solamente collegare una resistenza in serie come da (Fig 1), con valore specifico a secondo della tensione, questa è la soluzione più veloce ed economica , mentre per la tensione alternata (Fig2) ci vorrà solamente qualche accorgimento in più. Questi componenti come potete vedere dalla figura sono polarizzati, collegando il diodo al contrario non si brucerà ma non si accenderà.

 

Vediamo qualche formula su questo video su come calcolare la resistenza e controllare il diodo led:

schema collegamento
(Fig 1) Collegato in tensione continua

 

Diodo Led collegato a 220V
(Fig 2) Diodo Led collegato a 220V (tensione di rete) (Attenzione pericolo di folgorazione tensione di rete)

 


I UN PRINCIPIANTE?  NON SAI DA DOVE INIZIARE?  

SEGUI QUESTO PERCORSO :

<< I TRASFORMATORI  –  LE INDUTTANZE >>